TEATRO

Di Teresa Mannino e Giovanna Donini
Regia Teresa Mannino
Scene Maria Spazzi
Luci Alessandro Verazzi

Con il suo inconfondibile tocco ironico, attento, disincantato e mai banale, in un’ora e mezza di one man show Teresa racconta la disattenzione e l’indifferenza che gli essere umani hanno nei confronti della “nostra casa”, il pianeta Terra.

“Vivo chiusa in un armadio, per mesi, anni. Un giorno decido di uscire, apro le ante e un piccolo raggio di luce artificiale mi acceca, esco e provo ad aprire gli occhi, li apro e leggo che l’asse della terra si sta spostando. Nel mare ci sono più bottiglie di plastica che pesci, sulle spiagge più tamarri che paguri. Leggo che non c’è più acqua da bere e aria da respirare. Cose di pazzi! Ma la prova che qualcosa di epocale sta accadendo arriva quando vedo la pubblicità del filo interdentale per cani. Segno certo che stiamo per estinguerci al ritmo di zumba! Ma si parla sempre d’altro, di posteggi per mamme etero, di tablet a scuola, di ascolti televisivi, di fake news, di bonus bebè. Fuori dall’armadio scopro che il mondo va a rotoli, rotoli di carta igienica. Allora, cerco delle strategie: non uso più rotoli, di nessun tipo, chiudo l’acqua mentre mi insapono, tengo spente le luci dell’albero di Natale, vendo la macchina e faccio l’orto sul balcone. Ma ciò non migliora la situazione del pianeta e in più mi sono complicata la vita. La strategia deve essere un’altra. Decido di richiudermi nell’armadio, ma l’armadio non è più lo stesso, dentro quell’armadio sento la Terra girare”.

 

Lo spettacolo è stato in tournée per tre stagioni dal 2018 al 2020.
Le 171 date registrano, in prevendita, il tutto esaurito.
Il 23 febbraio 2020 la tournée si ferma causa Covid-19

Testo Teresa Mannino

Regia Alberto Cavallotti

Direttore e arrangiatore Alberto Maniaci con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo

Rilettura divertente e appassionata di Teresa Mannino di un grande classico della nostra tradizione, La Traviata. Il grande amore di Violetta e Alfredo, raccontato da Teresa Mannino.

 

24 e 25 febbraio 2017 Teatro Massimo di Palermo
25 luglio 2018 Teatro di Verdura di Palermo
27 luglio 2018 Teatro Antico di Taormina

Di Teresa Mannino e Giovanna Donini

Regia Teresa Mannino

Scene Alessandro Bassani

Musiche Valerio Vigliar

Luci Danilo Albani

Sono nata il ventitré. Il terzo spettacolo più visto della stagione 2015 dopo Fiorello ed Enrico Brignano (dati Siae).

Se è vero che siamo la somma di quello che siamo stati, di quello che siamo e delle scelte che faremo, sicuramente questo spettacolo mostra ciò che ha reso Teresa Mannino Teresa Mannino! ‘Ho voglia di raccontarmi’ dice Teresa ‘Voglio raccontare al mio pubblico la mia vita, com’ero, come sono cresciuta e come è cambiato il mondo intorno a me’. 


In onda su Rai5 nel 2016


Lo spettacolo è stato in tournée per tre stagioni dal 2015 al 2017

Testo Teresa Mannino

Direttore Michelangelo Galeati con la Mind & Art Youth Symphony Orchestra

Tre grandi interpreti danno voce a tre famose opere, accompagnati da un’orchestra di 52 elementi. Teresa Mannino con Guida del Giovane all’Orchestra di Benjamin Britten, introduce le varie sezioni e gli strumenti dell’orchestra in un giocoso scambio tra parole e note.

A condividere il palco con Mannino Remo Girone con Pygmalion di Jean-Jacques Rousseau, Laura Morante con Pierino e il lupo di Sergej Prokofiev.

 

9 aprile 2015 Roma Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli

Teresa Mannino interpreta il XII libro dell’Odissea – Scilla e Cariddi

Testo Teresa Mannino

Regia Sergio Maifredi

Odissea – Un racconto mediterraneo è un percorso da costruire canto dopo canto scegliendo come compagni di viaggio i grandi cantori del teatro contemporaneo. Ogni libro del poema è affidato ad un diverso interprete. Come moderni cantori sono stati parte del progetto: Teresa Mannino, Roberto Alinghieri, Giuseppe Cederna, Maddalena Crippa, Davide Enia, Mario Incudine e Antonio Vasta, Piergiorgio Odifreddi, Moni Ovadia, Paolo Rossi, Amanda Sandrelli, Tullio Solenghi, Dario Vergassola e David Riondino, Massimo Wertmuller, Patrizia Milani Valerio Binasco, Alessio Boni, Vinicio Capossela, Ascanio Celestini, Lella Costa, Corrado d’Elia, Gioele Dix, Gian Luca Favetto, Max Paiella, Vincenzo Pirrotta, Elisabetta Pozzi, Roberto Vecchioni.

Un progetto di Sergio Maifredi

 

In onda su Rai5 nel 2014

 

20 gennaio 2014 Genova Teatro Politeama
4 agosto 2016 Segesta Calatafimi (TP) Teatro Antico

Di Teresa Mannino, Federico Basso, Giovanna Donini
Regia Marco Rampoldi
Scene Marco Rossi

Luci Marco Rampoldi

Teresa Mannino racconta, sorride, graffia. Teresa ha la consapevolezza del “fuori luogo” ed è costantemente in bilico fra mondi contrapposti: il Nord operoso e il Sud filosofico. Teresa Mannino racconta e chiacchiera con la spontaneità di chi si trova su un palcoscenico ma conserva la stessa immediatezza che avrebbe in un salotto, come se gli spettatori non avessero prenotato un biglietto, ma avessero semplicemente suonato il citofono per una visita improvvisata.

 

In onda su Rai2 nel 2012

 

Lo spettacolo è stato in tournée per tre stagioni dal 2010 al 2013